fbpx

Prestiti Cattivi Pagatori

  • Prestiti
  • Marco Germanò
  • 06/02/2017
  • 0 Comments

Prestiti Cattivi Pagatori Veloci Online

Il mercato dei prestiti offre soluzioni per ogni esigenza e per ogni tipologia di richiedente, ma alla base di ogni richiesta di prestito ci devono essere delle garanzie da presentare per dimostrare di essere in grado di rimborsare il finanziamento. I prestiti per cattivi pagatori nascono per far fronte a tutte le richieste di finanziamento inoltrate da richiedenti che sono iscritti nelle banche dati come, crif, experian, ecc. e segnalati appunto come “cattivi pagatori”.Prestiti a Protestati e Cattivi Pagatori Senza Cessione del Quinto

I motivi della segnalazione in queste banche dati possono essere molti, uno dei più frequenti è il ritardo di pagamento di alcune rate di prestiti in corso. Se ti stai chiedendo perchè non è possibile ottenere altri finanziamenti, la risposta è breve, le banche o società finanziarie prima di approvare o respingere una richiesta di prestito interrogano queste banche dati per avere maggiori informazioni sullo storico creditizio del richiedente, ed a seconda di quanto ottenuto, potranno decidere se approvare o meno il prestito.

Ovviamente se si dovessero ottenere informazioni negative, come appunto ritardi nei pagamenti, la banca potrebbe essere indotta  a “pensare” che si abbiano difficoltà nel pagamento del finanziamento, le stesse difficoltà si avranno nel pagamento del nuovo prestito.

Prestiti a Cattivi Pagatori, esistono?

Una delle reali possibilità di ottenere prestiti per cattivi pagatori è rappresentata dalla cessione del quinto, il prestito con trattenuta della rata mensile in busta paga o sulla pensione. In caso di richiesta di prestiti per cattivi pagatori veloci online le banche dati non vengono interrogate in quanto la trattenuta alla fonte elimina il rischio di insolvenza

Teoricamente è possibile richiedere forme alternative come Prestiti a Protestati e Cattivi Pagatori Senza Cessione del Quinto, i prestiti cambializzati, prestiti tra privati o prestiti senza busta paga ma nella realtà ottenere del denaro con una di queste forme di prestito è molto difficile.

Chi è protestato o segnalato in banche dati come cattivo pagatore ha poche alternative reali per ottenere nuovamente credito ed una di queste è appunto la cessione del quinto. E’ un’alternativa reale, come già detto, per dipendenti e pensionati, in quanto per la cessione del quinto non vengono interrogate le banche dati dei cattivi pagatori (crif), ma sopratutto perchè il rimborso di questo finanziamento avviene con trattenuta alla fonte, cioè la rata mensile sarà addebitata direttamente sullo stipendio o sulla pensione. Questo meccanismo è una vera e propria garanzia per la banca che deve erogare il prestito.

Ogni richiesta di prestito è diversa quindi consigliamo sempre di rivolgersi ad un consulente esperto per valutare la stessa in modo approfondito, non è sempre detto che non sia possibile ottenere Prestiti a cattivi pagatori.

Prestiti inpdap cattivi pagatori

Tra le varie figure richiedenti maggiormente agevolate, anche se cattivi pagatori, ci sono tutti i soggetti inpdap quali dipendenti pubblici, dipendenti statali, pensionati inps ex inpdap.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Share